Per offrirvi una migliore esperienza di navigazione il nostro sito utilizza dei cookies di tipo tecnico che non contengono informazioni personali o che possono identificare l'utente.
Se non intendete acconsentire all'uso dei cookie potete disabilitarne l'uso per questo sito. Alcune pagine potrebbero contenere plugin o collegamenti a siti esterni che contengono cookie
di profilazione su cui non abbiamo controllo. Per maggiori informazioni consultate l'informativa della privacy nell'apposita sezione.
Cliccate qui per chiudere permamentemente questo avviso

Circolo Didattico 7 di Piacenza

Lavoro della classe quinta

Lavoro della classe quinta

Creata il 22-06-2017 alle 10:46 da segreteria

Ecco il racconto che la classe V, della scuola XXV Aprile, ha inventato e steso per partecipare al concorso promosso da “CONAD” avente per titolo “Scrittori di classe”. Purtroppo il nostro racconto non è arrivato tra i finalisti…ma a noi è piaciuto così tanto scriverlo che vogliamo “pubblicarlo” sul Sito del nostro Circolo Didattico. PIPPO E IL CARBURANTE DELLO SPORTIVO

Il goffo Pippo ed il suo elegante braccio destro 00-Papero, abili detective, decidono, dopo aver risolto casi molto intricati in ogni angolo del globo terrestre, di godersi una bella vacanza in Grecia. Avevano il desiderio di  visitare antichi monumenti e di spaparanzarsi sulle spiagge delle famose isole greche.

«Oh, finalmente un po’di relax!» esclama Pippo «ce lo siamo proprio meritati, vero 00-Papero?» continua. Mentre si avvicina all’aereo, inciampa ripetutamente nelle pinne che ha ai piedi, allo stesso tempo è impegnato ad infilarsi al collo il buffo salvagente a forma di oca. Per intraprendere il viaggio, infatti, si è vestito a tema: bermuda a fiori di colori terribilmente imbarazzanti e camicia hawaiana. Non voleva perdere tempo così, per tuffarsi, immediatamente dopo l’atterraggio, nelle limpide acque del Mar Egeo, porta una maschera da sub, completa di boccaglio, posizionata già sulla fronte.

Imbarazzato, il suo insopportabile compare sale la scaletta d’imbarco velocemente, indossando alle zampe mocassini elegantissimi, così come il resto del suo abbigliamento, sul quale risalta un papillon rosso porpora. 

Una volta imbarcati sull’aereo, a pochi minuti  dal decollo, accade qualcosa…

«Aaaaah! La mia medaglia!» si sente strillare.

 «Credo che ci sia un altro caso da risolvere» esclama Pippo rivolto al suo collaboratore.

Poco dopo, si scopre che la vittima del  furto è uno dei passeggeri: l’ex campione di Triathlon, Onesto Pasticcio, uomo dalla corporatura muscolosa, anche se veramente magra, e molto alto. Aveva deciso di accompagnare il suo caro e intelligente nipote Ciancio Pasticcio, somigliante allo zio, ma differente nell’abbigliamento (decisamente più sportivo) a partecipare alla gara di qualificazione per le Olimpiadi. Sull’aereo si accorgono quindi del furto della medaglia d’oro che lo zio aveva vinto molti anni prima, alle famose Olimpiadi di Cagnopolis e che portava sempre con sé.

«Andiamo a risolvere anche questo mistero» dice sbuffando 00-Papero.

Il giorno seguente, Ciancio Pasticcio partecipa alle gare di qualificazione, guadagnando purtroppo solamente il terzo posto. Non tanto soddisfatto, a cena in Hotel, in compagnia di Pippo e 00-Papero, l’atleta si lamenta  del risultato. Proprio in quel momento, all’ Atene-TG scorrono le immagini e le interviste ai primi due classificati: i due coniugi Sandy Pagnotta, una volpe informe e bassina, dal pelo rossiccio con occhi verde palude, e Rendy Caciotta, panciuto, anch’esso bassino con peli brizzolati dovuti alla sua mezza età.

«Gentile signora Sandy, può dirci qualcosa in più di lei?» domanda il telecronista

«Come ormai avrete intuito diventerò una diva dello sport … del resto io impazzisco per l’oro» risponde  l’atleta, sistemandosi la vistosa mini gonna e controllando che le paillettes delle sue costosissime scarpe non si fossero rovinate.

«Puah! Che sciocchezze» commenta Pippo, disgustato dalla volgarità di Sandy nel mostrare l’eccessiva quantità di rossetto, alla telecamera.

L’investigatore, vedendo dalle immagini che i due triatleti erano un po’ troppo goffi, paffuti ed anziani per poter ottenere quei risultati, si insospettisce. Una volta arrivati in stanza, confida il suo sospetto all’amico fidato, il quale sta in quel momento armeggiando, con fare fintamente sbadato, al suo papillon.

«In tutta questa storia mi puzza qualcosa!» sussurra sospettoso Pippo

«Sì … anch’io sento puzza: è il  panino al tonno e cipolle che hai lasciato ammuffire in valigia!» commenta infastidito 00-Papero.

«Non intendevo “quella” puzza … il mio fiuto mi dice che non è il tonno, ma quegli atleti: mi insospettiscono parecchio.» «Ehi sei sempre così elegante anche quando dormi?»gli domanda Pippo.

«Mmm…ma non parliamo di moda, concentriamoci sul caso!» risponde in tono sospetto l’aiutante.

Discutendo, decidono che l’indomani avrebbero interrogato i due vincitori; quindi, la mattina seguente, si recano a casa dei due strani “atleti” per interrogarli. Nessuno però apre la porta così i due  decidono di intrufolarsi dalla finestra sul retro, dando inizio alla perquisizione dell’appartamento. Sfortunatamente non trovano niente di strano; quando, ad un certo punto…

«Sssh! Cos’è questo rumore?»esclama 00-Papero

«Mmm? “Questo” rumorino, intendi dire?»domanda Pippo«Tranquillo, è la mia pancia: ho un leggero languorino. Vado a “perquisire” il frigorifero»

Mentre si domanda se avrebbe trovato dei panini al tonno e cipolla, aprendo il frigorifero il suo sguardo si imbatte in una stravagante bottiglia, il cui contenuto sembrava essere davvero invitante. Desideroso di assaggiare, porta la bottiglia alla bocca. Un attimo prima di ingerire la bevanda, che emana un gradevole odorino di cioccolato e lampone, nota sull’etichetta uno strano simbolo: una bancarella nera barrata da una ‘X’ rossa.

«00-Papero vieni! Ho trovato qualcosa di veramente interessante»

«Schi-fi-ta-mos 3000?» inizia a leggere il papero «ingredienti: Energent,Takis, Enantyum, Nicotina, iper-burroide! Cosa sarà?»

Così i due cominciano a fare una ricerca consultando il sito www.cattivissimifattucchieri.gr:scoprono allora che si tratta della costosissima bevanda energizzante, dichiarata illegale dal dott. Broccolis, presidente del Comitato “Amici della salute”.

«Ah, beccati! Sapevo che stavano tramando qualcosa!»esclama Pippo soddisfatto«Mi domando con che cosa avranno scambiato questa nocivissima sostanza dopante...Ma…Certo! La medaglia!»

Poco dopo, incontrando al ristorante “Da Saffo” il giovane atleta Ciancio e lo zio, riferiscono loro tutto ciò che hanno scoperto, prima di decidere che cosa mangiare.

«Io ordinerò uno sfiziosissimo hot-dog condito con salsa barbeque, salsa tonnata cipollosa, con una porzione super enorme di patatine “saffottine”, specialità della casa. Per dessert il tiramisaffo.»

«Sempre leggero e sano, vero Pippo? Per me invece hamburgerone alla poetessa condito con wasabi, salsa tzatziki e gelatone “bomba spartana” riferisce 00-Papero… tu che cosa prendi per pranzo Ciancio?»

«Sono indeciso … mmm … uh guarda il menù del giorno “Il carburante dello sportivo”, fa proprio al caso mio: insalata mista con dodici tipi di verdura cruda condita con olio extravergine d’oliva, pasta al pesce spada con crema di melanzana e, per finire, macedonia di frutta di stagione»

«GULP! Contento tu?» sbotta Pippo incredulo

«Sai, col mio lavoro devo mantenermi in forma ed avere sufficiente energia per gli allenamenti ed il necessario quantitativo di proteine, vitamine e fibre!».

Una volta finito di rifocillarsi, si recano a pagare il conto, quando improvvisamente …

“GNIIIIIII”,  sentono un suono assordante provenire dal papillon di 00-Papero, che, gesticolando all’impazzata tenta di sbarazzarsene rapidamente. Nello stesso istante Pippo, sbalordito, intravede il suo acerrimo nemico: quel furfante e truffatore di De Cagnolis, il quale si sta accomodando ad un tavolo insieme a Rendy e Sandy. «Ma io quel tipo lo conosco già…» strepita Pippo. Subito nota che dal nero del soprabito, coordinato col cappello a tesa larga, spicca un papillon identico a quello indossato dal papero suo collega, che si sta illuminando ad intermittenza.

Immediatamente, Pippo capisce chi aveva organizzato la truffa: il suo sguardo incrocia quello dei due complici: 00-Papero e De Cagnolis, che subito se ne scappano a gambe levate. Alla fine del concitato inseguimento, durante il quale Ciancio corre in aiuto del nostro amico, che aveva mangiato un po’ pesante, vengono acciuffati i due coniugi imbroglioni e i complici traditori, tra le bancarelle del mercato ateniese.

«PUF! PANT!»rantola Pippo «Sai Ciancio, forse avevi ragione tu: non è il caso che ci si abbuffi così a pranzo! La digestione sembra essere complicata … e a dire il vero, la mia pancetta ormai è diventata come il mio salvagente»ammette vergognosamente Pippo.

«Vedi Pippo, io devo alimentarmi sempre in modo equilibrato perché sono un atleta, ma in realtà a tutti fa bene mangiare sano: tanta frutta e verdura di stagione e la giusta quantità di carboidrati, proteine e grassi … preferibilmente vegetali! Per proteggere la salute prima di tutto. Avrebbe fatto bene anche a voi, vero? Miei cari ladruncoli, Sandy e Rendy!»

Due giorni dopo …

Sugli spalti dello stadio olimpico di Atene, in attesa dell’inizio della gara di Triathlon a cui partecipa Ciancio, Pippo ed Onesto Pasticcio si raccontano l’accaduto.

«Chi se lo sarebbe mai aspettato che proprio il tuo aiutante ci avrebbe traditi?»domanda deluso Onesto

«Beh, non ti nascondo che anch’ io sono amareggiato, ma ormai è acqua passata. L’importante è che si sia risolto il caso e che quei farabutti si trovino in gattabuia. Non mi spiego ancora come 00-Papero al check-in sia riuscito a sottrarti la medaglia, né quando l’abbia consegnata a De Cagnolis: forse ero troppo indaffarato a scegliere il mio panino al bar»ammette Pippo.

«Comunque grazie, senza il tuo aiuto non avrei potuto scoprire che i due finti atleti avevano scambiato, al mercato nero, la mia medaglia con lo Schifitamos 3000, aggiudicandosi così la vittoria alle qualificazioni.»

In quel momento, inizia la gara olimpica di Triathlon, nella quale Ciancio si aggiudica … un meritatissimo primo posto!

Per festeggiare la vittoria, quella stessa sera i nostri eroi  organizzano un banchetto, nel vero stile dei banchetti greci …sontuoso, ma ricco solamente di cibi sani e genuini.

                                                                                        Risultato immagine per immagini di pippo disney

[torna in alto]

Codice XHTML 1.0 Strict valido Codice CSS2 valido Conforme allo standard di accessibilitàWCAG 2.0 (Level AA) Soddisfa i nuovi adempimenti del Decreto legislativo n.33/2013